Termostato e cronotermostato

Nel momento in cui siamo alla ricerca di un sistema di monitoraggio del riscaldamento efficace e anche pratico possiamo scegliere essenzialmente tra due modelli di dispositivi che si occupano di questo tipo di funzione. Abbiamo di base un termostato e un cronotermostato, entrambi i dispositivi hanno quindi il compito di regolare la temperatura all’interno delle mura domestiche o di qualsiasi ufficio. Va detto che la loro modalità di azione, tuttavia, è effettivamente differente. Sicuramente entrambi questi dispositivi hanno dei lati in comune, infatti possiamo dire che il processo di montaggio degli strumenti è all’incirca lo stesso. In commercio ci sono una serie di prodotti a parete che poi verranno semplicemente fissati sul muro. Ovviamente il punto in cui devono essere installati va scelto in corrispondenza delle proprie esigenze, ovviamente abbiamo anche modelli da incasso che necessitano di un vano realizzato per ospitare il dispositivo. In generale in entrambi i dispositivi per ottenere una buona installazione ci sarà sufficiente effettuare due fori per gli stop con cui andremo a fissare il dispositivo, e un cacciavite per collegare i fili alla caldaia.

Sia quando parliamo di cronotermostati che di termostati ormai in commercio troviamo una vasta gamma di prodotti sempre più aggiornati e affidabili, che quindi ci consentono anche di scegliere fra diversi costi e prezzi.

La principale differenza che esiste però tra questi due prodotti consiste nel fatto che il cronotermostato ci permette essenzialmente di programmare l’erogazione di varie temperature su base oraria e anche giornaliera. Presenta infatti due diverse modalità di default di emissione del calore, con il massimo comfort e il massimo risparmio. La prima che è stata citata è diciamo la tipologia di erogazione che viene essenzialmente pensata per chi si trova in casa, e va a veicolare una temperatura sufficientemente piacevole. La seconda è la modalità che viene pensata a risparmio energetico, che viene pensata per quando l’utente non è nella propria abitazione.

Il termostato invece a differenza del cronotermostato ci permette solo di impostare un’unica temperatura per 7 giorni su 7, a meno che essa non sia nuovamente variata per mezzo di un’operazione manuale. In commercio abbiamo diversi modelli analogici spesso di termostato, è un classico dispositivo di riscaldamento che esiste da molto prima rispetto al cronotermostato.

Se volete conoscere tutte le specifiche caratteristiche e così scegliere il miglior dispositivo per la vostra situazione, vi consiglio di consultare il sito https://sceltacronotermostato.it/ .

Aggiungi ai preferiti : permalink.