Quale colore di correttore scegliere?

La pelle del viso spesso presenta piccole macchie, imperfezioni e acne che ci fanno apparire stanche o in disordine se non proviamo a coprirle. Spesso e volentieri il solo fondotinta non basta, e abbiamo bisogno di un prodotto specifico per eliminare queste impurità. In queste circostanze quindi avremo bisogno di un ottimo correttore, che possa uniformare il nostro incarnato e prepararlo al trucco vero e proprio. In commercio però ce ne sono una miriade di tipi diversi, a partire dal colore stesso: come facciamo allora a sapere quale e quando è meglio usare? Per scoprirlo basta leggere l’articolo, o continuare su miglioriprodottidibellezza.it.

      Un correttore rosa è un classico. Con questo prodotto andiamo a ravvivare l’incarnato là dove i segni della stanchezza sono più evidenti. Viene ampiamente usato anche dalle modelle e dalle celebrities, in quanto elimina il pallore eccessivo dovuto a un’illuminazione potente. Per un tocco di idratazione in più meglio sceglierne uno in crema;

      Con il viola invece possiamo dar luce a un incarnato smorto o spento, poco luminoso. Per esempio chi ha la carnagione olivastra dovrebbe farne uso, perché in alcuni punti è tendente al giallo. Perfetto anche per il grigiore dei fumatori più incalliti, o per rimediare a un’abbronzatura non proprio omogenea;

      Giallo e arancione sono validi alleati di chi è solito svegliarsi con delle enormi occhiaie. Questi due correttori possono eliminarle velocemente: il giallo serve per le macchie tendenti al viola, mentre l’arancione per quelle bluastre. Con lo stesso colore possiamo coprire lividi evidenti e magari antiestetici (non solo sul viso, ma in ogni parte del corpo) purché siano già di un colore molto scuro (blu o viola). Sono da preferire a quello beige, che sì copre bene, ma ha un effetto eccessivamente carico – soprattutto per chi ha l’incarnato olivastro;

      Con il verde infine possiamo coprire le imperfezioni più evidenti. È perfetto da usare su rossori, cicatrici abbastanza recenti, acne e impurità simili. Se però le imperfezioni sono rialzate o sollevate rispetto alla pelle è meglio optare per un correttore verde in polvere. Possiamo anche mischiarlo alla crema idratante, per un effetto migliore e allo stesso tempo benefico.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.