Quale olio utilizzare in friggitrice?

Essere amanti della frittura è davvero facile; tutti sappiamo quanto sia saporito e squisito il fritto ma meno  persone si preoccupano di quanto possa essere dannoso. In realtà, prestando attenzione ad alcune componenti fondamentali, possiamo mangiare la frittura senza sensi di colpa. Tutto sta nel conoscere alcune nozioni base e le caratteristiche dell’olio utilizzato quando sta friggendo. Ogni tipo di olio ha infatti un punto di fumo e i. 

 

Inutile dire che l’olio d’oliva è il migliore tipo di olio, ma se si vogliono utilizzare altri oli, è possibile farlo senza incorrere in errori grossolani. Il punto di fumo è per esempio la temperatura in cui l’olio specifico inizia a bruciare. Oltre questa temperatura infatti l’olio in questione inizia a produrre sostanze cancerogene e a modificare la composizione molecolare. In pratica oltre questa temperatura l’olio si rovina e automaticamente

Caratteristiche di uno shaker di qualità

Non tutti sono esperti di shaker, e può capitare di doverne comprare uno senza saperne nulla in merito. In questi casi sarà meglio informarsi sul prodotto, e conoscere quali sono i migliori articoli presenti sul mercato, nozioni che possiamo reperire sul sito internet  Top3elettrodomestici.it. Ma cosa dobbiamo notare nel dettaglio per riuscire ad acquistare un articolo di buona fattura?

Per prima cosa dobbiamo avere ben chiaro in mente che genere di shaker intendiamo comprare. Ne esistono di 4 tipi, ognuno con caratteristiche diverse. Per andare sul sicuro possiamo optare per uno shaker Cobbler, molto diffuso e amato dagli acquirenti. Il vantaggio di questo prodotto sta nel fatto che è completo di scolino per filtrare il cocktail. In caso contrario dovremo provvedere a procurarci un ulteriore accessorio, lo strainer, che ci servirà per lo stesso scopo – ma in questo